INFORMATIVA PRIVACY E COOKIES

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella sezione dedicata Privacy e Cookies.
Chiudendo questo banner, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

PIGMENTI

PIGMENTI

Il colore è il contenuto essenziale di un progetto decorativo; ne definisce l’impatto, il gusto, l’efficacia…

Sinopia propone una vasta gamma di pigmenti di altissima qualità, in polvere o in dispersioni liquide, utilizzabili in tutte le tecniche artistiche e negli interventi di restauro conservativo. Poiché nella conservazione dei beni culturali è importante conoscere i dettagli tecnici dei materiali impiegati, la nostra gamma di pigmenti è corredata di informazioni dettagliate sulla composizione chimica e su tutti i dati identificativi come i colour index e i n° CAS, nonché sulle caratteristiche di stabilità e idoneità all’uso nelle diverse tecniche.

Naturalmente un pigmento non è solo caratterizzato dalle sue proprietà chimico-fisiche, ma è soprattutto colore con le sue implicazioni emotive e psicologiche, ormai imprescindibili in ogni progetto abitativo, urbano, architettonico in genere.

L'origine e la composizione delle diverse categorie di pigmenti ci guida nella loro destinazione d'uso.

OCRE E TERRE NATURALI

Costituite prevalentemente da ossidi di ferro con diversi gradi di idratazione e naturali impurezze argillose che ne determinano il caratteristico tono cromatico.

La gamma delle terre naturali ripropone la tavolozza della tradizionale tecnica "a buon fresco", rappresentando la miglior base per un corretto restauro filologico. Le terre naturali manifestano inoltre le migliori resistenze chimiche e alla luce, sono compatibili con qualunque medium e non presentano alcun rischio per la salute, tanto da poter essere tranquillamente utilizzate dai bambini nei laboratori didattici.

Appartengono a questa categoria le ocre gialle e rosse, le terre di Siena, d'ombra, verdi e nere. Ai toni naturali si affiancano in molti casi le versioni "bruciate", ottenute per arrostimento o calcinazione delle omologhe naturali. Con il procedimento di cottura si verifica la perdita dell'acqua di idratazione contenuta nel cristallo con la conseguente modifica del tono che si sposta verso il marrone rossastro. In questo modo si ottengono ad esempio la terra di Siena, d'ombra e di Cipro "bruciate".

PIGMENTI MINERALI ARTIFICIALI

Appartengono a questa categoria i rossi e i gialli di cadmio, il blu oltremare, il blu di cobalto, i verdi di cromo, i neri di carbone. Eredi della storica rivoluzione ottocentesca della produzione industriale di coloranti e pigmenti costituirono fin da allora l'alternativa ai pigmenti antichi e in certi casi una novità assoluta per le tavolozze dei grandi pittori dell'epoca. Presentano ottima resistenza chimica, stabilità alla luce e compatibiltà con le diverse tecniche e se utilizzati correttamente non presentano rischi per la salute. Tuttavia per i pigmenti di cadmio, nonostante l'etichettatura riservata alla specifica destinazione d'uso artistico e decorativo non comporti indicazioni di pericolo, è opportuno osservare qualche attenzione in più rispetto all'inalazione delle polveri o al contatto con la pelle.

LACCHE

E' sicuramente questa la categoria più ampia. Si tratta di un repertorio vastissimo di coloranti organici "fissati" su polveri minerali cui conferiscono il loro tono cromatico. In questo caso le categorie chimiche sono svariate: antrachinoni, azoici ftalocianine, ecc. Il comportamento alla luce, le resistenze chimiche e la compatibilità con i medium non sono sempre ottimali e devono essere valutate caso per caso. Non sono segnalati rischi per la salute nell'uso specifico della decorazione artistica, ma anche per questi pigmenti è consigliabile proteggersi dall'inalazione delle polveri  e dal contatto con la pelle.

E' consigliabile pre-disperdere i pigmenti in polvere in un solvente compatibile con il medium che si intende usare qualche ora prima dell'uso.

PASTE COLORANTI CONCENTRATE

Per poter colorare rapidamente smalti e idropitture, SINOPIA propone una gamma di pigmenti già dispersi in paste concentrate di altissima qualità. Ognuna di queste è fornita di un corredo tecnico completo di dati compositivi/caratteristiche/proprietà.

PIGMENTI SPECIALI

Effetti decorativi decisamente originali possono essere ottenuti con le miche colorate per le loro proprietà di riflessione simili a quelle dei metalli. Anche nel restauro sono spesso preferite alle cosiddette porporine per la loro stabilità e resistenza al degrado.

Essendo minerali non producono le caratteristiche patine di ossidazione. 

Nel settore dell'oggettistica artigianale e dei trucchi cinematografici entrano in gioco i coloranti per resine e gomme siliconiche. Sinopia propone una gamma di sei coloranti specifici in polvere da aggiungere a sistemi epossidici, poliuretanici e siliconici, che oltre a colorare in tono pieno, permettono di mantenere anche la trasparenza ove richiesto.

Concludono questo ricco catalogo i pigmenti fluorescenti: giallo, arancio, verde, fuxia e blu.

Disponibile anche un pigmento fosforescente.

Posted on 19/01/2018 Settori in cui operiamo 0 535

Lascia un commentoLeave a Reply

Effettua il login per inserire un commento.
Compara 0
Prec.
Pross.

No products

To be determined Shipping
0,00 € Totale

Procedi con l'ordine